In Chieri Notizie    Nel Blog   In Google
Domenica 23 novembre 2014   meteo  meteo   redazione   registrazione / newsletter 
Scrivi a Chieri NotizieFai di Chieri Notizie la tua home pageRss di Chieri Notizie


Attualità

20 Maggio 2013 ore 17:48 | Economia
Chieri. Iva, Imu, Tares: per le famiglie stangata da 734 euro

Tra il possibile aumento Iva del primo luglio, la scadenza Imu di giugno al netto dell'esclusione della prima casa e il pagamento della nuova tassa sui rifiuti, la Tares a dicembre, potrebbe arrivare una batosta 2013 da 734 euro a famiglia. A calcolarlo è la Federconsumatori, sommando i rincari annui per ogni singola imposta a carico di una famiglia media: 45-45 euro per la Tares, 207 euro per l'Iva, 480 euro medi per l'Imu (prima casa esclusa).

IMU
- Un decreto del governo ha sospeso il versamento della rata Imu del 16 giugno per la prima casa. La scadenza resta pero' valida per le seconde e altre case e per gli immobile extralusso. Il governo si e' dato tempo fino al 31 agosto prossimo per mettere a punto una riforma complessiva del sistema fiscale sugli immobili. Se pero' entro quella data non si riuscisse a centrare l'obiettivo, la rata sulla prima abitazione dovra' comunque essere pagata, fissando un nuovo termine al 16 settembre. La sospensione della prima rata vale 4 miliardi di versamento allo Stato.

IVA - Dovrebbe scattare il prossimo primo luglio il programmato aumento dell'aliquota standard dell'imposta sui consumi, passando dal 21% al 22%. Un'intervento che vale 2 miliardi e che nelle intenzioni, il governo vorrebbe scongiurare. L'imposta sul valore aggiunto, nell'eventuale maggiorazione, riguardera' vino, birra, carburanti, abbigliamento e altri beni e servizi. Dall'aumento dell'Iva sono esclusi invece i beni di prima necessita', come alimentari, sanita', istruzione, la casa e tutti i beni ai quali si applica l'Iva al 10% o al 4%, o non si applica affatto.

TARES - la Tariffa Rifiuti e Servizi e' una tassa di scopo sui costi di raccolta e smaltimento rifiuti e altri servizi comunali, calcolata in base alla metratura delle abitazioni e al numero dei componenti. Sostituisce la Tarsu e la Tia, rispetto alle quali comporterà un aumento medio di 0,30 euro al metro quadrato. Dopo una serie di rinvii sulle scadenze, e' stato deciso che la maggiorazione di 30 centesimi a mq verra' adottata a partire da dicembre, andando a finire tutta direttamente nelle casse dello Stato.


Commenta





  I commenti dei lettori

Grazia Liorni su "Chieri: chiude in positivo la Fiera di San Martino"

emilio preziosi su "Radio Chieri: da venerdì 31 ottobre parte il nuovo programma in collaborazione con il Toro Club Chieri -Roberto Rosato"

Daniela Sabena su "Chieri: Bosco contro Rosso, lascia la seduta e va in piccionaia"

Daniele Morra su "Elezioni Cittą Metropolitana: Claudio Martano entra nel Consiglio metropolitano"

michela lombardi su "Chieri: giovani rom all'assalto, ancora furti al Gialdo"



  Sondaggi

Cosa ti aspetti dall' amministrazione Lancione?


sostegno alle famiglie

meno burocrazia

maggiore trasparenza

altro



tutti i risultati

















  Tag

Ages amendola Askoll asl asti atc Balcone Beltrami Cambiano cantieri carabinieri carignano Carmagnola carnevale Cavour chierese Chieri chiuse Cirantineo crop digitale disabili embraco Famila ferrante Fiera Gialdo idv immobili iphone juve Lancione lavoro Manolino Martano Martino Moncalieri Napolitano neve Nichelino nomadi Olia Palamaddalene pd pdl Pellegrino Piemonte Pino playoff Poirino Radio Riva rotonda ruggeri sacco Santena Savio scuole sindaco Sodano torinese torino traffico Trofarello Vasino vice vigliani Villastellone Vinovo Visca Volley